Barbablocco 2022 25 giugno

Torna anche quest’anno la festa di mezza estate organizzata da Onboard Pinerolo in collaborazione con il rifugio Barbara Lowrie che tutti i climber aspettano.

Come funziona: sabato e domenica siete liberi di autogestirvi e scalare tutti massi della valle dei carbonieri attorno al Rifugio Barbara Lowrie, noi vi aspettiamo dal primo pomeriggio di sabato per stampare la vostra maglietta ricordo. Alle 19 aperitivo offerto da Onboard e Rifugio Barbara. Dalle 20:00 cena a tema messicano, presso il rifugio. Prenotazione molto consigliata per non rimanere senza posto a sedere e cibo. 21:30 Estrazione lotteria ed infine che la festa abbia inizio.

ATTENZIONE ABBIAMO FINITO I POSTI A SEDERE PER LA CENA CI DISPIACE NON POSSIAMO PIU’ PRENDERE PRENOTAZIONI.

Se però vorrai salire per far festa dopo cena o puoi organizzarti da solo per il mangiare sei il benvenuto.

Sono ancora disponibili delle t-shirt dell’evento. Puoi prenotare la tua scrivendo nome cognome e taglia all’indirizzo email: info@onboardstore.it

locandina barbablocco 2022 25 giugno

Potete inoltre scaricarvi e tenere sul telefonino la guida dei blocchi cliccando qui sotto.

Guida Massi Boulder Rifugio Barbara

Vi aspettiamo allora sabato 25 giugno.

In caso di mal tempo rimanderemo a data da definirsi.

Finalmente ci siamo!

Ecco la mappa dei blocchi

Onboard in collaborazione con la Praliskiarea ha redatto la guida massi nel Vallone dei 13 laghi. Visto l’ampio potenziale dell’area la guida verrà periodicamente aggiornata. L’area si presenta in quota, perfetta per scalare nelle calde giornate estive. La roccia è compatta e pulita. Abbiamo segnato linee dal quinto grado all’8a. La zona, molto bella paesaggisticamente, è facilmente raggiungibile, anche con bambini, utilizzando la seggiovia e poi camminando per circa 15 minuti.

Clicca qui per scaricare la mappa

Per tutte le informazioni riguardanti le seggiovia guardate il sito: www.praliskiarea.com

Come si lavano i sandali Birkenstock?

I tuoi sandali Birkenstock preferiti hanno preso odore o cambiato colore dopo un intenso utilizzo e le alte temperature estive. Sei andato al mare e li hai usati in spiaggia ed ora vorresti togliere per bene la polvere che si è accumulata. Nessun problema, ecco alcuni facili consigli per far tornare a nuovo i tuoi sandali.

Pulisci regolarmente il sottopiede

A riguardo esistono diverse soluzioni:

Utilizzo di borotalco

Specie chi suda molto può, a fine giornata, cospargere di borotalco la soletta di pelle scamosciata e prima di indossare nuovamente i sandali toglierne l’eccesso. Ciò assorbe il sudore accelerando l’asciugatura e mantenendo più fresco il prodotto

Lavaggio a mano

I sandali Birkenstock si possono lavare anche con spazzolino, acqua fredda e sapone. Se i sandali vengono utilizzati spesso questo trattamento andrebbe ripetuto frequentemente per mantenerli sempre in buone condizioni.

Importante: Fare asciugare i sandali lontano da qualsiasi fonte di calore diretto. Non esporli al sole per farli asciugare.

Se vuoi che i sandali ti durino una vita EVITA di lavarli in lavatrice, il sughero e la pelle ne risentirebbero.

Alterna i tuoi sandali

Se hai più di un paio di Birkenstock cerca di alternarli durante la settimana. È sconsigliato l’utilizzo dello stesso paio ogni giorno. Infatti, la calzatura ha bisogno di rilasciare l’umidità accumulatasi nell’arco della giornata.

Non lasciare le tue Birkenstock a contatto con fonti di calore – come ad esempio vicino a un calorifero o dentro alla tua autovettura (in alcuni casi infatti l’abitacolo può raggiungere temperature notevoli!). In questi casi i materiali utilizzati potrebbero subire alterazioni irreversibili.

Non dimenticare di prenderti cura anche della tomaia:

01 Rimuovere segni e macchie
Con uno spazzolino in setole di nylon si possono rimuovere facilmente segni e macchie sulla tomaia.
02 Curare Birko-Flor®senza problemi
Per pulire i modelli con la tomaia in Birko-Flor® ti serve solo un panno umido da passare sul materiale.
03 Rimuovere sporco e polvere
Puoi usare la spazzola per la cura delle tue Birkenstock  in pelle scamosciata. Sporco e polvere possono essere rimossi facilmente con una spazzola con setole anche in nylon.
04 Rimuovere facilmente i graffi
Puoi rimuovere facilmente piccoli graffi dalle tomaie in pelle naturale, strofinando leggermente il palmo della mano sulla tomaia.
Con questi piccoli accorgimenti vedrai che i tuoi sandali non puzzeranno e ti dureranno un sacco di tempo.

Birkenstock Gizeh Braided black

104,50110,00

Birkenstock Boston Habana

123,50

Birkenstock Kairo Black

99,00

Birkenstock ciabatta Zermatt

66,50

Birkenstock Scarpa Montana Habana

104,00

Birkenstock Scarpa Montana Black

104,00

Birkenstock London Habana

104,00

Birkenstock Boston Tabacco Brown

110,50

Birkenstock Gizeh Emeraldgreen

99,00

Birkenstock Boston Iron SFB

95,00

Birkenstock Arizona SFB Iron

90,00

Birkenstock Boston Nera Black

80,00

Scopri tutti i modelli disponibili con sconti, CLICCA QUI

Cos’è esattamente la “bassa tecnologia”?
Se confrontato con “High-tech”, il low-tech può essere definito come qualsiasi tecnologia pulita e semplice. Ciò significa tecnologie convenienti, prodotte localmente, a basso impatto ambientale, facilmente riparabili e, il più delle volte, che richiedono un po’ di creatività. Un’intera enciclopedia di semplici soluzioni ingegnose per soddisfare i nostri bisogni più elementari: cibo, energia, acqua e assistenza sanitaria. Questa è innovazione, ma di un altro tipo. 

Bahia de Huatulco, Stato di Oaxaca, Messico, ottobre 2020.

Il surfista professionista Damien Castera si è unito a Caroline, Corentin e Guénolé a bordo dell’ormai noto “Nomade des Mers”, un catamarano che attualmente naviga in tutto il mondo alla ricerca di innovazioni low-tech pioneristiche nello sviluppo di tecnologie sostenibili . 

Per settimane la crew unisce le loro aree di competenza per fondere surf e low technology. Questa spedizione completamente autosufficiente utilizza tutto ciò che è a portata di mano, riparando una vecchia tavola con il micelio (la parte vegetativa dei funghi), coltivando cibo nella loro biosfera (spirulina, lattuga…), cucinando con un forno solare o addirittura allevando grilli… L’unica regola a bordo è seguire il flusso delle onde e il vento.

Upcycled Snowboard made in the Alps.

Gli skateboard Nokboard sono realizzati dalla passione di due giovani di Grenoble, che riciclando vecchie tavole da snowboard con macchinari di precisione riescono a produrre un prodotto di qualità dando nuova vita ad un oggetto. Ogni skateboard è unico e non ne esisteranno mai due esattamente uguali.

CHE COS’È IL NOK?

NoK è semplicemente la contrazione di “Not Ok” , un termine comunemente usato nel settore per declassare i prodotti non conformi.

I ragazzi di Nok hanno fatto di questi prodotti la loro materia prima, la loro fonte di creatività.

SKATEBOARD ECOLOGICI

Tutti gli skateboard sono realizzati con snowboard difettosi. Questo aiuta a ridurre il volume dei rifiuti generati dall’industria dello snowboard preservando le risorse naturali .Ogni skateboard conserva l’equivalente di 20 kg di CO2 , ovvero l’impronta di carbonio di 100 kg di patate. Yum!

PRODOTTI DI QUALITÀ

La costruzione in legno/fibre composite offre sensazioni straordinarie. La struttura dello snowboard originale dona pop allo skateboard e permette di rilanciarsi ad ogni curva restando comunque comodo e maneggevole.

Riciclare non è sempre sinonimo di bricolage. Prestano particolare attenzione all’analisi degli snowboard recuperati per offrire prodotti di qualità, estetici e durevoli .

UPCYCLING: FONTE DI CREATIVITÀ
Gli snowboard nelle forme e nei colori molto diversi che raccolgono incoraggiano la creatività. 
Sono loro che ci dicono cosa possiamo farci. 
Li raccolgono, poi ne analizziamo la flessibilità, i materiali, le dimensioni e definiscono così il modello di skateboard più adatto.
La ricchezza di questa “materia prima” gli permette di offrire 
prodotti unici o in edizioni molto limitate. Ogni skateboard NoK ha quindi la sua 
 storia e il suo decoro.

Scopri tutti i modelli, CLICCA QUI

Patagonia 20 anni di R1

Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario del R1. Patagonia celebra due decadi di avventure selvagge, di prime arrampicate, e momenti classici con 20 storie, tutte fatte con un R1.

Prima di tutto non potete perdervi il simpaticissimo video realizzato da Nico Favresse e Sean Villanueva O’Driscoll che intonano un’ode all’iconico pile.

Ecco la prima di 20 storie che potrete trovare sul sito patagonia per festeggiare i vent’anni di un capo tecnico eccezionale.

Tommy Caldwell riflette sul Dawn Wall

Nel 2012 ho fatto un tentativo sul Dawn Wall che è stato un fallimento totale di cui scrissi poco dopo.

“L’ossessione è una cosa curiosa“. A volte mi chiedo se valga davvero la pena dedicarmi così intensamente a un obiettivo di arrampicata in solitaria. La maggior parte del tempo mi sento sopraffatto, in preda alla disperazione totale. Ma poi ci sono i momenti che mi riportano in vita. Quando sento forte l’eccitazione in petto come mai accade nella vita di tutti i giorni. Oggi i miei polpastrelli erano spaccati e sanguinanti. Non ho fatto progressi nonostante le condizioni fossero favorevoli. Ora sono a terra e riesco a malapena a contenere la mia eccitazione al pensiero di tornare sulla parete.

Patagonia 20 anni di R1

 

A volte, se l’amore per l’impresa è più forte della paura del fallimento, si può riscoprire una sorta di perseveranza. Ho dovuto abbandonare l’obiettivo e, per riuscire, ho dovuto accettare la fratellanza dimenticando le aspirazioni personali. Nel gennaio del 2015, dopo sette anni di insuccessi, Kevin Jorgeson e io finalmente superammo il Dawn Wall. Dubito che troverò un’altra salita che mi motivi tanto quanto il Dawn Wall. Ma, come sempre, mai dire mai.

Scopri ed acquista un R1 o un prodotto Patagonia, clicca qui

1  tappa TCY 2020 Turin Climbing Young Iscrizioni

locandina tcy 2019

Si riparte anche quest’anno con le quattro tappe del TCY 2020. L’evento più atteso dai giovani climber piemontesi per ritrovarsi, fare nuove amicizie e gareggiare allegramente tutti assieme.

Tutte le date sono state posticipate a data da definirsi a causa delle restrizioni causate dal Corona Virus.

Qui di seguito il modulo per l’iscrizione alla prima tappa  alla SASP

    Qui di seguito la pagina Facebook dove potrete trovare anche alcune delle foto degli eventi passati

    https://www.facebook.com/turinclimbingyoung/

    E9 Pantalone bambina B Mare

    39,90

    Boys’ Burton Game Day Jacket

    55,00

    E9 Pantalone bambina B Mix 2.1

    42,00

    E9 t-shirt bimbo B One

    15,00

    E9 Enove Love9 T-shirt Bambina

    16,50

    Patagonia Baby QT Swimsuit

    20,00

    E9 T-shirt Ragazzo Plaster

    18,00

    E9 Monster t-shirt bambino

    19,80

    E9 B Neon felpa ragazzo

    45,00

    Lizard Sandalo Sh Junior

    47,92

    Enove B Rondo Denim

    36,00

    E9 b Planet t-shirt ragazzo

    27,00

    Mammut Neck Gaiter paracollo

    18,00

    The North Face Montana Glove

    25,00

    Scorpion Bay Maglietta Bimbo

    14,94

    Kids’ Burton Profile Glove

    21,00

    Toddler Burton Maven Bib

    59,50

    Alpina Liam Scarponcino

    33,00

    Alpina Sandy Scarponcino

    34,80

    Enove B Rondo Vs

    52,00

    Tutte le date dell’International Ocean Film Tour Vol.7 sono state posticipate a data da definirsi a causa delle restrizione dovute al Corona Virus. Chi avesse già acquistato il biglietto lo conservi perchè potrà essere utilizzato in una delle nuove date che verranno decise con l’evolversi degli eventi.

    biglietti torino international film tour

    LET’S GO OCEAN LOVER. I migliori film documentari sull’oceano tornano sul maxi schermo a Torino l’8 Aprile al cinema Ambrosio.

    PROGRAMMA

    Avventura. Azione. Mondo Sommerso. Da marzo l’OCEAN FILM TOUR Volume 7 girerà l’Italia per portarvi in mare aperto. Tutte le avventure marine più straordinarie, accompagnate da film sugli sport acquatici, tornano sul grande schermo con momenti speciali sott’acqua, storie affascinanti nei mari e sale nell’aria!

    Il programma ha una durata complessiva di circa due ore, verranno proiettati 6 cortometraggi di varia durata, con una pausa di 30 minuti. A questo si aggiungono giochi a premi, presentazioni e interviste, per una durata complessiva di circa tre ore.

    Prevendita biglietti in negozio al prezzo di 15 euro oppure online su https://it.oceanfilmtour.com/it/tickets

    al prezzo di 16,50 euro

    Eoft 2019 Torino 13 14 Ottobre

    I MIGLIORI FILM DI OUTDOOR E AVVENTURA anche quest’anno tornano a torino al cinema Ambrosio in doppia data 13 o 14 ottobre. I biglietti sono in prevendita solo ed esclusivamente in negozio al prezzo di 13 euro e online: https://it.eoft.eu/it/

    La durata di ogni serata è di circa due ore, con una pausa di 30 minuti. A questo si aggiungono giochi a premi, presentazioni e interviste, per una durata complessiva di circa tre ore. Tutti i film avranno sottotitoli in italiano. Inizio proiezioni ore 20:30

    I film slezionati:

    IL MINIMALISTA – AN HIMALAYAN ADVENTURE

    L’avventuriero francese Eliott Schonfeld attraversa l’Himalaya da ovest ad est. Il suo viaggio inizia lontano da strade battute portandolo tra le vaste valli del Ladakh per poi passare su passi e ghiacciai deserti arrivando fino in Nepal. Qualche settemila è sempre in vista, uomini e villaggi rimangono invece l’eccezione. L’unica compagnia durante il suo viaggio è il suo cavallo Robert. Per il quattro zampe attraversare i passi congelati e ricoperti di neve si rivela una vera e propria sfida. Eliott, invece, dovrà apprendere durante le gelide notti, e a proprie spese, che forse non doveva risparmiare così tanto sull’attrezzatura. Ciò nonostante, durante il suo viaggio, l’avventuriero minimalista sfida i propri limiti e rinuncia anche alle ultime comodità della civiltà: tenda, sacco a pelo e accendino. In cosa consiste in questi casi lo stretto indispensabile?

    THE MOVEMENT

    THE MOVEMENT festeggia la forma più antica del movimento: correre. Siamo fatti per correre e non per stare seduti o fermi in piedi. Un obiettivo e un paio di scarpe (facoltative), di più non serve per unire persone differenti. Non importa quanti anni abbiamo, quale lingua parliamo o di che colore sia la nostra pelle. Perché correre democratizza noi e il nostro ambiente. Correre non serve solo a conquistare nuovi terreni e sentieri lontani dalle strade, ma è anche un modo per riscoprire il mondo urbano. THE MOVEMENT mostra i vari modi di vivere lo sport e cosa significa per noi.

    RETURN TO EARTH

    Quando si parla di mountain biking non si può di certo pensare alla (ri)scoperta del valore della lentezza, si tratta sopratutto di un ritorno alle origini: due ruote! Non serve altro per divertirsi in bici, non importa cosa dicono gli altri. Quello che Brett Rheeder, Thomas Vanderham, Casey Brown, Matt Hunter, Joey Schusler, Brandon Semenuk, Carson Storch* e tanti altri vorrebbero dire in “Return to Earth” sul grounding non si può esprimere a parole, ma vederlo vi lascerà di sicuro a bocca aperta.

    AFRICA RIDING: KARIM

    Kigali, la capitale del Ruanda, non è un hotspot per i roller-skater, o almeno non ancora. Qui non ci sono halfpipes o graffittari. Poiché questo sport è ancora sconosciuto, un roller-skater come Abdul Karim Habyarimana si vede solo di rado. Lo si vede ancora meno quando parte sparato sulla strada facendo acrobazie per poi sorpassare con disinvoltura le macchine. Per Karim la vita scorre su otto ruote: uno stile di vita che vorrebbe trasmettere anche alle nuove generazioni di roller-skater.

    ZEPPELIN SKIING

    Chi prende un dirigibile per andare a fare freeride non si preoccupa del traffico sulle autostrade. Il trio di freerider, composto da Stefan Ager, Andreas Gumpenberger e Fabian Lentsch, non soffre di vertigini per fortuna. Infatti, per raggiungere la cima della montagna, il trio deve prima calarsi giù dalla gondola con una corda lunga 50 metri. Come il mezzo di trasporto, anche la tanto attesa partenza per la discesa si rivela al quanto alternativa.

    THE LONGEST HOLE

    Per Adam Rolston e Ron Rutland, la Mongolia è il campo da golf più avventuroso al mondo. insieme vogliono lanciare una palla da golf attraverso gli altipiani della Mongolia. Quella che sembra una versione moderna di Sisifo, metterà alla prova l’amicizia di questi due uomini, che non potrebbero essere più diversi. E poi hanno sempre appresso un cane randagio: forse questo quattro zampe rappresenta il legame tra loro due?

     

    SPONSOR BY:

     

     

    Nuova Collezione E9 Enove Primavera Estate 2019

    Nuova Collezione E9 Enove Primavera Estate 2017 Arrampicata foto mauro calibani
    Foto: Mauro Calibani fondatore E9

    “Il progetto E9 nasce da una mia idea nel 1997. All’inizio io ed alcuni amici privilegiati vivevamo una “nuovo mattino” sulle rocce. Lo chiamerei più successivamente la nascita di un “new bouldering generetion”. Io stavo vivendo il mio corpo in pieno – immerso nella natura – completamente consapevole di quanto ero fortunato a farlo. Abbiamo provato nuovi e imprevedibili movimenti ed alzato sempre di più il livello superando problemi sui massi che sembravano inscalabili. Così, in poco tempo, i giochi si sono fatti sempre più seri ed il gruppo è continuato a crescere” parole di Mauro Calibani. Ascolano di origine e fondatore della maison di abbigliamento casual più popolare tra gli arrampicatori. Mauro, campione del mondo boulder nel 2001 ma soprattutto, scalatore e umano è un creativo dal tratto ironico e originale. La linea di abbigliamento E9 non poteva quindi non assomigliargli. Attenzione ai tessuti, grandissima ricerca nel campo del colore, e grande comodità dallo stile inconfondibile fanno dei capi di abbigliamento E9 quasi un linguaggio in codice che gode ancora del privilegio di rappresentare il mondo da cui hanno avuto origine: quello del bouldering e dell’arrampicata. Dal 2010 i capi E9 sono interamente creati e confezionati in Italia.

    Clicca qui per visionare tutta la nuova collezione uomo, donna, bambino.

    01-philosophy

    Da diversi anni Mauro si batte anche per sensibilizzare e far conoscere l’etica che contraddistingue il bouldering e preservare la roccia da un eccessivo uso della magnesite.

    Nuova Collezione E9 Enove Primavera Estate 2017 Arrampicata spazzolini preserve the rock
    Preserve the Rock

    Il team E9 ormai comprende atleti di fama internazionale come Alex Puccio, Gabriele Moroni e Daniela Feroleto.

    Nuova Collezione E9 Enove Primavera Estate 2017 Arrampicata alex puccio
    Alex Puccio in azione.